Comune Salerno Cgil Campania, Cgil Salerno: “no a sciacallaggio”

“La Cgil Campania e la Cgil di Salerno seguono con grande attenzione e preoccupazione la recente iniziativa assunta dalla Procura della Repubblica di Salerno e altri atti le cui modalità ci turbano e ci inquietano”.
E’ quanto si legge in una nota diffusa dalle due strutture sindacali.
In merito all’avviso di garanzia destinato al sindaco di Salerno, il segretario generale della Cgil Campania, Michele Gravano, ha espresso “piena fiducia nel lavoro della magistratura” riaffermando il valore della legalità e della trasparenza come valore primario dell’azione pubblica.
“Sono altresì convinto – ha proseguito Gravano – che il sindaco De Biase dimostrerà la sua estraneità ai fatti che gli vengono contestati. Con l’amministrazione comunale ed il sindaco di Salerno – ha sottolineato Gravano – la Cgil ha più volte marcato diversità di ordine politico e programmatico. Tuttavia i dissensi, sempre espressi con grande lealtà e chiarezza, hanno investito unicamente la sfera politica e sindacale”.
“Al sindaco di Salerno – ha concluso il segretario generale della Cgil Campania
– va la mia personale solidarietà nella convinzione che in tempi rapidi si possa fare chiarezza su una vicenda che rischia di alimentare sciacallaggi e strumentalizzazioni politiche che non condividiamo”.
“Non ci uniremo – precisa il segretario generale della Cgil di Salerno, Franco Tavella – al coro di tutti coloro che in queste ore tentano di strumentalizzare l’azione della magistratura salernitana. La Cgil di Salerno stigmatizza atteggiamenti di vero e proprio sciacallaggio politico che in queste ore si vengiono a delineare. E da questo punto di vista siamo vicini al sindaco De Biase. Abbiamo più volte espresso dissenso pieno sulle decisioni assunte dall’amministrazione comunale, in particolare sui temi che riguardano lo sviluppo e l’occupazione”.
“Tale dissenso – conclude Tavella – esplicitato sempre con nettezza ha interessato ed interessa unicamente la sfera delle decisioni politiche. Esprimo piena fiducia nel lavoro della magistratura che di sicuro saprà fare chiarezza sull’intera vicenda sottoposta ad indagine”.

Cgil Salerno 9 Dicembre 2005 Ufficio Stampa