Comunicato Stampa 25/07/06
FLAI-CGIL SALERNO

L’incidente sul lavoro, che si è verificato oggi nell’industria conserviera PECOS di Mercato San Severino, ripropone la drammatica situazione della sicurezza sui luoghi di lavoro che nelle industrie di trasformazione del pomodoro ha sempre fatto registrare carenze strutturali.
L’incidente che ha coinvolto due lavoratori è avvenuto in un’azienda dove da anni è vietato l’ingresso alle organizzazioni sindacali.
I due lavoratori che sono stati investiti da un improvviso getto di vapore acqueo sono attualmente ricoverati presso il Centro Grandi Ustoniati dell’Ospedale Cardarelli di Napoli.
Sono frequenti gli incidenti che si verificano ogni anno nel settore conserviero e che spesso non vengono neppure denunciati.
La situazione si aggrava in questo periodo di inizio lavorazione del pomodoro che vedrà l’avvio al lavoro di circa 12.000 lavoratori stagionali soltanto nella provincia di Salerno.
Riteniamo che si debbano intensificare i controlli relativi alla sicurezza sui luoghi di lavoro con una capillare azione di controllo degli organi ispettivi per scongiurare ulteriori incidenti.

Salerno, 25.07.2006

p.la FLAI – CGIL
Anselmo Botte