Comunicato Stampa 25/07/2006
Ufficio Immigrati Cgil Salerno

Il Governo ha deciso di riaprire le quote dei flussi per lavoratori extracomunitari per l’anno 2006, allo scopo di soddisfare le numerose domande presentate dai datori di lavoro che si attestano a 520 mila, mentre le quote previste dal precedente Governo erano di 170 mila unità.
Il nuovo decreto flussi consentirà quindi di impiegare ulteriori 350 mila lavoratori extracomunitari, per l’assegnazione saranno ritenute valide solo le domande presentate fino al 21 luglio 2006, non saranno accettate domande successive a tale data.
Il nuovo decreto flussi potrà entrare in vigore solo verso la fine del prossimo mese di settembre.
Ciò significa che la provincia di Salerno, che aveva avuto l’attribuzione di una prima quota di poche centinaia di unità potrà garantire la possibilità di impiego e il rilascio del permesso di soggiorno a tutte le 9 mila richieste che sono state inoltrate negli uffici postali.
Salutiamo positivamente la decisione assunta dal governo che consente a 350 mila migranti di regolarizzare la propria posizione, sottraendo ad una situazione di illegalità persone che già vivono e lavorano nel nostro Paese e nella nostra provincia.
Con questo provvedimento riteniamo che si avvii un percorso per una nuova politica sulla immigrazione che, a partire dalla eliminazione delle restrizioni per i lavoratori stranieri, punti alla cancellazione delle legge Bossi-Fini e alla riscrittura di nuove norme funzionali alla realtà.
Il dipartimento immigrazione è a disposizione per approfondimenti tecnici e per assemblee con i lavoratori immigrati.
Fraterni saluti.

Dipartimento Immigrazione
Anselmo Botte