Sono le di
Cgil Salerno Via F. Manzo, 64 -84100 Salerno
089-2586711 089-2586710 Sito@cgilsalerno.it

Fermiamo la strage israeliana in Palestina

Alla Prefettura di Salerno. Alla c.a. Dott. Forlenza
Il Comitato “Tavolo per la Pace” condanna “la sproporzionata escalation militare israeliana nella striscia di Gaza , che ha già causato oltre 100 morti e migliaia di feriti, a seguito delle manifestazioni organizzate nella ricorrenza della Nakba”  e protesta contro la scellerata decisione del governo americano di trasferire l’ambasciata nella città di Gerusalemme, riconoscendo cosi quest’ultima come Capitale dello stato di Israele, in violazione di numerose risoluzioni ONU.

La carneficina di Gaza deve cessare , i cecchini dell‘esercito israeliano che hanno sparato e ucciso uomini, donne e bambini senza che ci fosse alcun pericolo o minaccia per la vita dei soldati e dei cittadini di Israele si configura come un crimine di guerra di cui è responsabile il governo di Israele .

Esproprio delle terre, distruzione della casa, arresto indiscriminato e senza processo anche ai danni dei bambini, negazione del diritto a vivere nei propri luoghi: quelli dell’ infanzia, dell’adolescenza, intrisi della storia familiare personale. E ancora, controlli continui, check-point, bombardamenti, morte: è questa la “Nakba”, la terribile tragedia che da settant’anni subisce il popolo palestinese.

Una ingiustificata violazione del diritto di un popolo che, nonostante i continui esodi e la diaspora obbligata, che ha costretto generazioni di profughi lontane dalla propria terra, continua a restare unito e a rivendicare il diritto alla Giustizia, alla Pace, alla Libertà.

Il Comitato “Tavolo per la Pace” chiede che si attivi con urgenza un’azione diplomatica ed internazionale a guida ONU, “per porre fine alla violenza, per assicurare assistenza umanitaria alla popolazione palestinese chiusa ed isolata all’interno della striscia di Gaza e per insediare una commissione di inchiesta sulle responsabilità di quanto sta accadendo sul confine tra Israele e la striscia di Gaza “.

Richiede, inoltre, il pieno riconoscimento dello Stato di Palestina con l’attuazione delle risoluzioni dell’ONU e sollecita il governo italiano di farsi parte attiva e di sostenere queste richieste presso le istituzioni internazionali, a partire dall’Unione Europea.

Per tutto quanto sopra esposto Il Comitato “Tavolo per la Pace”, nel ribadire la propria mai scalfita solidarietà alle popolazioni oppresse, ha promosso, come prima iniziativa, un presidio territoriali in sostegno della popolazione palestinese e in difesa della pace e della libertà in Medio Oriente.

Seguiranno, nei prossimi giorni, altre iniziative a sostegno una riforma radicale dell’ONU ed un impegno concreto da parte delle Nazioni Unite nella determinazione di un processo di risoluzione della crisi israelo-palestinese che riconosca pari dignità ai due popoli.

Le Segreterie Provinciali di CGIL, CISL e UIL si impegnano, infine, a proporre e promuovere una iniziativa nazionale sui contenuti del presente documento.

Salerno, 28/05/2018

Il Comitato Promotore: TAVOLO PER LA PACE

CGIL SALERNO – CISL SALERNO – UIL SALERNO
Sinistra Italiana – Rifondazione Comunista – Art 1 MDP – Arci Salerno – Arci “Bandiera Bianca” Contursi Terme – Arci Ferro 3.0 Scafati - Legambiente – Libera – ANPI – Federazione Provinciale dei Giovani Comunisti – Collettivo “Studenti Ribelli” – Associazione “Memoria in Movimento”

Condividi su : Condividi

Condividi su:

(Stampa questa pagina)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categorie

Copyright © 2005 CGIL SALERNO Via F. Manzo, 64,- 84100 SALERNO Sito Realizzato da Centro Sviluppo Web -CGIL Bellizzi (SA) Tel. 0828.1848110

Statistiche