Sono le di
Cgil Salerno Via F. Manzo, 64 -84100 Salerno
089-2586711 089-2586710 Sito@cgilsalerno.it

Lettera ai Sindaci di Pontecagnano e Salerno. di Arturo Sessa (Segretario Generale Cgil Salerno)

Egregi Sindaci,
per rispetto, per opportunità ma anche per protesta, la scrivente O.S. stamane non sarà presente alla celebrazione istituzionale indetta, come da tradizione, per la Festa del Primo Maggio.
Come Ella avrà visto “ il cuore” della Festa del Primo Maggio di quest’anno è stato dedicato  “ alla sicurezza e alla prevenzione sui luoghi di lavoro”.
Invece in un piazzale posto a confine tra i Vostri Territori si è consumato,proprio oggi, l’ennesimo “omicidio sul lavoro”.
Ha perso la vita un operaio ,neanche sessantenne, con moglie e 3 figli a carico. Sembrerebbe dalle prime parziali notizie che il lavoratore sia rimasto schiacciato da un camion “bisarche” addetto allo scarico delle  auto presso il piazzale di una società non ancora identificata, piazzale insistente su di un’area di confine.
Non ha senso a nostro avviso, visto il gravissimo episodio  delittuoso, festeggiare per ricordare se poi, nelle medesime ore,  a qualche km di distanza vi è sul selciato un uomo privo di vita, coperto dal solito lenzuolo bianco!!!
Ella, nella qualità di Sindaco di Pontecagnano, sempre a nostro avviso, dovrebbe sospendere ogni iniziativa , convocare una riunione d’urgenza con le Forze Dell’Ordine e impartire disposizioni per la verifica a tappeto sui luoghi di lavoro ( Cantieri, Fabbriche, Aziende Agricole ecc …)del rispetto delle norme a tutela.
Lo dovrebbe fare coinvolgendo da subito il nucleo dei Carabinieri Provinciale e i Vigili Urbani del Vostro Ente.
La stessa identica cosa dovrebbe, da subito, fare il Sindaco di Salerno.
Lo si dovrebbe fare perché è giusto e necessario.
Vi preannunciamo che la CGIL si costituirà parte civile nel processo che potrebbe aprirsi a seguito delle indagini, chiederà a CISL e UIL un azione comune e  chiede a Codeste Amministrazioni di voler fare la medesima cosa.
Siamo ritornati ai livelli di sicurezza post anni 50!!
Sono troppi i morti. Da Gennaio ad oggi già 220 morti e purtroppo la mattanza aumenterà.
La Campania e Salerno detengono un triste primato nazionale ed è seconda soltanto a Milano, Torino e Napoli.
Infine la invitiamo a convocare un incontro urgente per condividere e sostenere il percorso.
Alla famiglia le nostre più sentite condoglianze, tutta la nostra vicinanza e solidarietà possibile.
Distinti Saluti

Arturo Sessa (Segretario Generale CGIL Salerno)

Salerno,02/05/18

Condividi su : Condividi

Condividi su:

(Stampa questa pagina)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categorie

Copyright © 2005 CGIL SALERNO Via F. Manzo, 64,- 84100 SALERNO Sito Realizzato da Centro Sviluppo Web -CGIL Bellizzi (SA) Tel. 0828.1848110

Statistiche